Tendinopatia Achillea

Tendinopatia Achillea

section-83ad319

Che cosa è il tendine d’Achille?

Il tendine d’ Achille è una struttura anatomica, formata prevalentemente da tessuto connettivo, che mette in collegamento i muscoli del polpaccio, ossia gastrocnemio e soleo, al calcagno. Il tendine d’Achille rappresenta l’elemento fondamentale che permette lo svolgimento di movimenti di spinta e propulsione durante il cammino, la corsa e il salto.

section-a07b3d0

Da cosa è causata l’infiammazione del tendine d’Achille?

Una tendinopatia è il termine con il quale si indica una sofferenza del tendine. Esistono molte cause che possono causare le infiammazioni al tendine di Achille. Queste sono nella maggior parte dei casi:

  • di origine traumatica, ovvero causata da traumi diretti, sfregamenti ed eccessivi allungamenti. Solitamente l’infiammazione del tendine in questi casi è localizzata nella regione inserzionale del tendine e quindi più vicina al calcagno. Tale situazione è frequente nelle attività sportive in cui vi è un continuo sovraccarico della struttura (calcio, atletica, tennis, pallavolo..);
  • di origine infiammatoria associata solitamente ad altre patologie sistemiche, che alterano la normale microarchitettura tendinea, quali l’artrite reumatoide, la psoriasi, il diabete…
  • di tipo degenerativo dovuti a un sovraccarico funzionale.
section-4c1f33b

Quali sono i sintomi di questa tendinopatia?

I principali sintomi della tendinite achillea sono rappresentati da:

  • Dolore e rigidità del tendine che tendono a crescere in maniera progressiva con il tempo e più accentuati al mattino. Il dolore da tendinopatia del tendine d’Achille arriva a limitare anche le normali attività quotidiane come fare le scale o camminare per lunghi tratti. Il dolore, nelle fasi più acute, può essere provocato dalla palpazione
  • Gonfiore a livello del tendine
  • Fragilità del tendine e impotenza funzionale
  • Nelle forme più importanti presenza di un diffuso arrossamento della cute sovrastante
section-7585cee

Chi sono i soggetti più a rischio?

Le persone più a rischio sono i soggetti che non sono ben allenati e iniziano una attività in maniera intensiva e non graduale oppure soggetti sportivi che cambiano modalità o terreno di allenamento, tipologia di scarpa o che iniziano attività con elevati carichi di lavoro senza far precedere una fase di adeguata preparazione o riscaldamento. Il sesso maschile è maggiormente interessato, e la fascia di età più colpita è tra i 30 e i 40 anni.

section-f26a111

Come si può diagnosticare una tendinopatia achillea?

La diagnosi viene effettuata attraverso:

  • Il racconto della sintomatologia da parte del paziente
  • L’anamnesi: attraverso la quale è possibile identificare le cause che hanno portato alla comparsa della sintomatologia
  • L’esame obiettivo: ovvero l’atto che permetta al medico di valutare il quadro clinico
  • Indagini strumentali quali l’ecografia o la risonanza magnetica. Tali esami molto spesso servono al professionista come conferma della diagnosi effettuata.
section-6498eed
http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2020/07/tendine_achille-400x300.jpg
http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2020/07/tendine_achille2-400x300.jpg
http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2020/07/tendine_achille3-400x300.jpg
section-ae6f35b

In cosa consiste la Terapia Fisioterapica?

I trattamenti che possono essere effettuati dal fisioterapista sono numerosi e dipendono dalla sintomatologia del paziente. l’obiettivo della riabilitazione mira alla riduzione del dolore, alla rieducazione al carico del tendine e alla prevenzione di futuri infortuni. L’utilizzo di terapie fisiche come ultrasuoni, laserterapia, Tecarterapia risultano essere utili nelle prime fasi del trattamento per la riduzione del dolore, permettendo al paziente di ritornare a svolgere le attività di vita quotidiana senza alcun fastidio. Infine, le onde d’urto radiali hanno dimostrato una buona efficacia nella riduzione del dolore grazie alla loro azione antinfiammatoria e biostimolante specialmente se associati ad esercizi specifici che devono essere eseguiti sotto supervisione del terapista.

section-ba80c1d

Come possiamo aiutarti

Approfondimenti

Ultrasuoni

http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2019/12/servizi5-300x300.jpg

Tecar Terapia

http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2019/12/servizi2-300x300.jpg

Laserterapia

http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2020/07/laserterapia-300x300.jpg

Onde D'Urto

http://www.fcenter.it/wp-content/uploads/2020/07/onde_durto-300x300.jpg
section-54bd139

Lo Sapevi Che...?

Hai appena subìto un infortunio o un trauma a seguito di una caduta o di una distorsione? Non sai come affrontare questo momento delicato e hai paura di peggiorare la situazione? NIENTE PAURA: oggi parliamo di come affrontare la fase acuta dopo un infortunio. Nel corso degli anni le ricerche scientifiche si sono chieste quale […]

Che cos’è il piriforme? Il piriforme è un muscolo profondo del bacino di forma triangolare (per questo viene anche chiamato “piramidale”). Origina dalla faccia interna dell’osso sacro, decorre nella regione glutea e si va ad inserire sul femore omolaterale, a livello del grande trocantere. Cosa fa il piriforme Oltre ad essere un importante stabilizzatore del […]

Che cos’è la propriocezione? In neurofisiologia, per “propriocezione” si intende l’insieme delle informazioni ricevute dal sistema nervoso centrale relativamente alla posizione del proprio corpo e dei vari segmenti corporei nello spazio quando si è immobili; durante il movimento viene più propriamente utilizzato il termine di “cinestesia”. Esistono diversi tipi di propriocettori (recettori cutanei, muscolari, tendinei, […]

section-95a4cb8
Fissa un appuntamento con un membro del nostro staff oppure richiedi informazioni.

ORARI GROTTAFERRATA

  • Lunedì - Mercoledì - Venerdì 9/13-15/20
  • Martedì - Giovedì 9-21
  • Sabato - Domenica Chiuso

ORARI COLONNA

  • Lunedì - Venerdì 9-21
  • Sabato 09-13
  • Domenica Chiuso

CONTATTI